Altri fatti sulla situazione di Coronavirus

Ridimensionare l’allarme

Walter Ricciardi, membro italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato già il 25 febbraio, che “Dobbiamo ridimensionare allarme: 95% dei malati guarisce. Su 100 persone guariscono spontaneamente 80, 15 possono avere problemi seri che devono essere gestiti nell’ambito sanitario e 5 deceduti, i quali avevano già delle gravi condizioni concomitanti di salute, che probabilmente qualsiasi infezione virale non specificamente quella del Coronavirus avrebbe portato al decesso. Le mascherine non servono a niente, solo al malato e a proteggere il personale sanitario.”

Dal 25 febbraio però, invece di ridimensionare si aumentano i provvedimenti!

https://youtu.be/huvlJF5j2HM

Meno morti in Italia con Coronavirus che nell’anno scorso senza Coronavirus

I morti nei primi 3 mesi di quest’anno sono ca 20.000 minori dei morti nello stesso periodo dell’anno scorso.

https://disquisendo.wordpress.com/2020/04/02/54/

In Svezia «tutto aperto»

La Svezia ha lasciato «tutto aperto»: «Inutile chiudere, meglio il contagio graduale»

Anders Tegnell è l’epidemiologo più famoso della Svezia, e in qualità di direttore dell’Agenzia di sanità pubblica svedese è tutti i giorni in tivù, alla radio o sui giornali per spiegare perché ha deciso di rinunciare per ora ad ogni misura di restringimento delle libertà personali. “Abbiamo invitato tutti i cittadini a limitare gli spostamenti, e a non effettuare viaggi, ma sono tutte indicazioni, non imposizioni.” In Svezia la vita va avanti come sempre, nonostante dal primo caso accertato di Covid-19, lo scorso 31 gennaio.

https://www.corriere.it/esteri/20_aprile_02/coronavirus-svezia-ha-lasciato-tutto-aperto-inutile-chiudere-meglio-contagio-graduale-90d2ce40-7419-11ea-b181-d5820c4838fa.shtml